Un progetto speciale

Ho sottolineato più volte come sia sempre più importante parlare e far parlare di vino. Il confronto è necessario se vogliamo allargare gli orizzonti, guardare più in là, coinvolgere gli appassionati, migliorare la comunicazione enologica.

Oggi mi ritrovo a condividere con voi un’idea che mi sembra sostenga appieno la mia filosofia.

Vittorio Rusinà ha lanciato da poco un’iniziativa straordinaria: il progetto #tutor. Avete un vino del cuore? Come tutti i veri appassionati volete condividere i vostri piaceri e le vostre conoscenze?

Da oggi è possibile. Come? Diventando tutor del vino su Twitter. Come spiega Rusinà stesso nel post su Tirebouchon, tutor deriva dal latino e significa “difendere”, “sostenere”. Scrivendogli ci si potrà proporre come tutor del vino e quindi si potrà raccontare il proprio vino, vitigno, terroir del cuore, aiutando tutti coloro che abbiano voglia di saperne di più sul mondo del vino, o anche solo di un vino in particolare.

Un modo, dunque, non solo per sviscerare tutte le caratteristiche organolettiche del vino preferito, ma un servizio vero e proprio – veicolato grazie a un social network – che aiuta ad avere indicazioni e consigli “al volo”.

Non vi sembra una buonissima idea?

Per chi volesse chiedere fin da subito informazioni dettagliate su un vino, su Tirebouchon trovate il primo elenco di tutor.


Commenti: 3

  1. Un progetto speciale: #tutor | Wine Italy Blog

    [...] more: Un progetto speciale: #tutor This entry was posted in 2011, News, Terroir, Uncategorized, social network, tag, tutor, twitter, [...]

  2. Tweets that mention Wine is love - Il blog di Francesco Zonin » Blog Archive » Un progetto speciale: #tutor -- Topsy.com

    [...] This post was mentioned on Twitter by tirebouchon, Jacopo Cossater. Jacopo Cossater said: @tirebouchon Hai visto? Sul suo blog @francescozonin scrive della tua idea dei #tutor: http://tinyurl.com/4tatyj4 :) [...]

  3. vittorio rusinà

    Grazie di cuore Francesco per le tue parole e per il tuo incoraggiamento…tutti possono partecipare al progetto #tutor, non solo gli esperti ma tutti quelli che vogliono adottaree un vitigno, un vino, un terroir e contribuire a farlo conoscere…il mezzo è twitter ma in generale tutto il web…sarebbe un onore averti nel gruppo come #tutor.



Lascia un commento


*obbligatori